Gita fuori porta a San Marino

La Serenissima Repubblica di San Marino, universalmente riconosciuta come la più antica Repubblica al mondo, tradizionalmente affonda le sue origini nel lontano 3 Settembre 301 d.C. , quando Marino (non ancora divenuto Santo) fondò una comunità Cristiana sul cucuzzolo del Monte Titano; al giorno d’oggi qualcuno avrebbe immediatamente commentato la notizia con un “fatti una comunità tutta tua”, ma quelli erano altri tempi. Il luogo prescelto dall’ex tagliapietre in fuga dalle persecuzioni dell’Imperatore Diocleziano, in realtà apparteneva ad una ricca signora Riminese, la quale però molto generosamente decise di donarlo a questo gruppo di persone, dandogli il nome di Terra di San Marino.

Sempre secondo la leggenda, questo Sant’uomo proprio prima di morire avrebbe pronunciato la celebre frase (ringrazio wikipedia per avermi reso dotta): “Vi lascio liberi da ambedue gli uomini“, ponendo in questo modo il seme della Libertà e le basi per la fondazione della Repubblica, perchè con il termine ambedue, ovviamente faceva riferimento ai due pezzi grossi dell’epoca: il Papa e l’Imperatore.

La data della fondazione può tranquillamente essere considerata come il Bing Bang del Titano, basti pensare che secondo il calendario ufficiale del paese l’anno inizia il 3 di Settembre per terminare il 2 settembre dell’anno successivo; ma non è finita qui, perchè negli atti ufficiali interni viene fatto fede proprio a questo calendario, mentre quando siamo in scenario “internazionale” la data viene usata nel doppio formato: quello mondiale e quello Sanmarinese, apponendo la sigla d.F.R. (dalla fondazione della Repubblica).

Gita_fuori_ porta_a_San_Marino

Tranquilli, il momento Rai educational channel è terminato, adesso veniamo ai miei sproloqui personali.

Nella vita servono delle certezze, San Marino te ne dà almeno tre:

  • E’ semplicemente meravigliosa
  • Ogni volta che mi dico: “vabbè tanto resto solamente mezza giornata e poi vado a San Leo”, va a finire che ci faccio sempre notte… e tanti saluti a San Leo, che anche stavolta ci vediamo la prossima.
  • I tramonti che ti regala sono qualcosa di veramente potente.

Gita_fuori_porta_a_San_Marino

San Marino è talmente bella che a volte mi viene il dubbio che in realtà non sia mai esistita, ma che si tratti solamente di un incredibile set cinematografo in scala 1:1, tipo il castello di Harry Potter tanto per intendersi. Per essere proprio sincera, questo pensiero l’ho avuto per questa Pasqua, quando guardandomi intorno sono rimasta sbalordita  da come la perfezione delle bianche pietre dei palazzi facesse da specchio a quel primo sole primaverile; e mi è venuto da chiedermi se questo posto non fosse effettivamente troppo bello per essere vero.

E invece, San Marino è vera, imponente e bellissima.

Ma, che cosa fare a San Marino?

Semplice…girarla. E’ vero che la città è piccola, la gente mormora e che le “attrazioni principali” sono talmente tanto grandi ed importanti che a prescindere da quale strada tu prenda finirai per trovartele di fronte, ma esplorando un pochino si possono trovare anche angolini più isolati, in cui la gita dei giappi non arriva e da dove è possibile ammirare la città anche da altre angolazioni.

Ma per quanto riuscirete a ritagliarvi angolini spazio temporali tutti vostri, sappiate che vi sentirete richiamati (ma anche osservati, date le dimensioni) dai veri simboli presenti sul Monte Titano.

Piazza della Libertà.

Questa piazza, secondo me, potrebbe essere l’emblema del pensiero di Mies van der Rohe: “Less is more”; così semplice, lineare, geometrica, quasi essenziale è praticamente perfetta.

Gita_fuori_ porta_a_San_Marino

Vi si accede da tre punti: dalla Contrada del Pianello, si arriva nella parte posteriore; dalla Contrada del Collegio, si arriva di fronte; dalla Basilica, in questo caso la piazza rimane di lato e magicamente, ti apparirà all’improvviso sulla destra… questo, senza ombra di dubbio, è in assoluto il mio punto di accesso preferito, forevah.

Gita_fuori_ porta_a_San_Marino

Al centro della Piazza si trova la Statua della Libertà, proprio quella che è possibile vedere anche sulle monete da 2 centesimi Sanmarinesi…

Gita_fuori_ porta_a_San_Marino

ok, vero che bronzini contano quando il 2 di picche quando briscola è cuori, però io mi “accontenterei” di vederci la mia faccia, no?! A proposito di faccia, nelle giornate di sole andatele vicino e guardatela bene, perchè quel marmo di Carrara così bianco e perfetto, a contrasto con il cielo blu saturazione 180, sembra veramente prendere vita.

Il Palazzo Pubblico

Si trova ad un estremità della Piazza alle spalle della statua, ed al pari suo è talmente bianco che al suo cospetto dovrebbe vigere l’obbligo di indossare gli occhiali da sole. Ogni volta che lo osservo penso che la torretta posta di lato sia un po’ “strana” a vedersi, ma che forse se fosse al centro lo priverebbe della sua forma così caratteristica.

Gita_fuori_ porta_a_San_Marino

Non scordiamoci poi che San Marino è Repubblica e come tale necessita di una sede di Governo…indovinato, è proprio in questo edificio che dal 1848 si riuniscono i ben 60 parlamentari locali.

Le Tre Torri

Ecco, questa è la parte della città che io amo di più…quella che mi fa sognare di epiche battaglie, cavalieri, spade lucenti, armature scintillanti, cavalli bianchi e nobiluomini in calzamaglia blu… ops devo aver sbagliato storia.

Insomma, queste famigerate torri o penne che dir si voglia, sono tre e svettano alte e fiere sulla sommità del Monte Titano.

Rocca Guaita“. E’ la prima, la più grande, nonchè la più importante in cui ci imbattiamo. Il nome Guaita deriva dal fatto che questa era la torre di guardia, ed è da qui che come un fulmine partiva il soldato incaricato di dare l’allarme, facendo suonare la campana della vicina torre campanaria in caso di attacco nemico.

Gita_fuori_ porta_a_San_Marino

Qui troviamo due cinte murarie, quella interna che ovviamente è la più antica e racchiude il nucleo originario composto dalla Torre Campanaria, la Torre vera e propria e gli alloggiamenti dei soldati, poi tramutati in carceri. All’interno della seconda cerchia invece, troviamo una piccola chiesa ed i vari camminamenti di ronda.

La salita alla Guaita può essere un’impresa soprattutto perchè servirebbe un semaforo per regolare il flusso delle persone in salita ed in discesa; per quanto riguarda la scala, diciamo che è un pochino strettina e gli ultimi “gradini” vanno un po’ immaginati, nel senso che sono tre barre di ferro.

Questa scalata sembra decisamente più difficile a dirsi che a farsi, ma abbiate fede che non è niente di così infattibile, e soprattutto una volta arrivati a destinazione sarete premiati con una vista assolutamente privilegiata.

Castello della Cesta conosciuto anche come Torre Fratta. Si trova nel picco più alto del monte Titano a ben 756 metri s.l.m., e per raggiungerla si percorre un meraviglioso sentiero chiamato il Passo delle Streghe

Gita_fuori_ porta_a_San_Marino

e che al tramonto quando il sole è appena calato ed i lampioni iniziano ad accendersi, è di un romanticismo esagerato.

Gita_fuori_ porta_a_San_Marino

Dal XVI secolo in poi questa torre non ha vissuto dei grandi giorni felici anzi, è decisamente caduta in disgrazia fino al punto di essere definitivamente abbandonata. Per fortuna che nei primi del 900 venne deciso che era finalmente giunto il momento non solo di ristrutturarla, ma anche di darle una nuova vita aprendo il Museo delle Armi Antiche, comprendente circa 500 oggetti tra cui armi da fuoco, spade, archi, balestre ed alabarde… spaziali e non.

Il Piazzale di fronte all’ingresso ed i gradoni della cinta muraria sono in assoluto il mio punto preferito all’interno della città, perchè da qui si gode di una visuale strepitosa sulla prima torre e per il meraviglioso ricordo di un compleanno di un po’ di anni addietro.

  • La visita ha un costo di 3€ per una Torre sola, oppure di 4,50€ per l’ingresso cumulativo della prima e la seconda.

Terza Torre anche detta Il Montale. E’ la più piccola e la più isolata delle tre,

Gita_fuori_porta_a_San_Marino (10)

per raggiungerla occorre percorrere un breve tratto (circa 5 minuti) nel punto in cui una volta la cinta muraria la collegava direttamente alla Fratta.

Gita_fuori_porta_a_San_Marino (9)

La sua posizione era strategica per la difesa contro i “vicini di casa” Malatesta, al tempo proprietari del Castello di Fiorentino e ben conosciuti per i poco pacifici intenti nei confronti della Repubblica.

Gita_fuori_ porta_a_San_Marino

All’interno vi è una prigione profonda ben 8 metri chiamata, con molta oggettività, il “fondo della torre”,  ma purtroppo possiamo solo immaginarla perchè questa è l’unica Torre nella quale non è consentito l’accesso.

La Basilica del Santo

La cito in quanto principale edificio religioso del Paese, ma dove purtroppo io non ho mai messo piede. In questo luogo vengono conservate le spoglie mortali del Santo Marino, fondatore della prima comunità insediatasi sul Monte Titano.

Gita_fuori_porta_a_San_Marino (67)

Tips & Tricks 

Dove ammirare il tramonto a San Marino

Secondo me, il posto ideale è sul piazzale della Seconda Torre (o se è aperta sulla cinta muraria), in modo da poter ammirare il profilo della Torre Guaita mentre il cielo dietro di lei s’infiamma di tutti i rossi possibili ed immaginabili,

Gita_fuori_porta_a_San_Marino (80)Gita_fuori_porta_a_San_Marino (81)Gita_fuori_porta_a_San_Marino (82)

fin quando i lampioncini del Sentiero delle Streghe non inizieranno ad accendersi completando quel quadro disneyano del quale già farete parte.

Gita_fuori_porta_a_San_Marino (83)

A questo punto, non appena il sole sarà andato giù, fate una corsa fino a Piazza della Libertà,  per vedere l’effetto che fa l’ultimo raggio del sole sui marmi bianchi e sulle magnifiche colline che incorniciano il balcone;

Gita_fuori_porta_a_San_Marino (84)

non credo che San Marino possa regalarvi un saluto migliore.

Gita_fuori_porta_a_San_Marino (85)

Visto turistico della Repubblica di San Marino

Si, avete letto bene; che poi a pensarci bene San Marino è o non è una Repubblica? Appunto! E allora recatevi all’Ufficio Turistico con 5€ ed il passaporto a portata di mano, ne uscirete con un bel timbro, con data sia locale che mondiale.

Gita_fuori_ porta_a_San_Marino

Come arrivare a San Marino:

Arrivando in auto va percorsa la A14 Bologna – Ancona con uscita Rimini Nord o Rimini Sud;

  • Rimini Nord, ed a seguire sulla SP “Marecchiese” n°258,
  • Rimini Sud, ed a seguire Superstrada Rimini – San Marino SS72 per una ventina di chilometri circa. Se anche voi opterete per questa opzione, sono certa che rammenterete queste mie parole: Questa è la strada più lunga della storia!

Dove Parcheggiare a San Marino:

Per quanto il paese possa essere piccolo e caratterizzato da un territorio non proprio agevolissimo, mi stupisco del numero dei parcheggi presenti, sia a pagamento che non.

I parcheggi vanno dal P1 al P12, ovviamente la distanza dal centro è proporzionale al numero del posteggio di cui vi servirete; dal Parcheggio 12 è disponibile un servizio di bus navetta, al costo di 2€ A/R.

Un’altra opzione è quella di lasciare la macchina al P11 – Piazzale Campo della Fiera – e prendere la funiva che lo collega direttamente al centro storico della città.  Il percorso dura 2 minuti circa ed ha un costo di 2,80€ corsa singola – 4,50€ A/R.

In ogni caso, vi consiglio di consultare la pagina web relativa, in quanto qui sono riportate tutte le notizie utili come indirizzi, costi ed orari.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

14 risposte a "Gita fuori porta a San Marino"

  1. Mi chiesto sempre se, nel numero degli Stati da me visitati, si possa conteggiare anche la Repubblica di San Marino.
    Nel dubbio (e soprattutto per apparire un po’ più giramondo) io la conto sempre. Anzi, ultimamente conto anche la Città del Vaticano, Gibilterra e il Principato di Monaco…..
    San Marino incuriosisce sempre per questo suo essere nazione straniera ma al tempo stesso profondamente Italia.
    Da ragazzo ci andavo spesso per rimpinguare la mia collezione di monete con il conio sempre generoso della Repubblica. Mi tocca ritornarci!

    Mi piace

  2. Sono stata molte volte a San Marino ma non sono mai andata alla Terza Torre e non ho neppure mai pensato al timbro sul passaporto, mi hai dato un’idea super-simpatica! 🙂
    Sono assolutamente d’accordo con te sul fatto che girare tra le viuzze e ammirare il profilo della Guaita sia splendido, per non parlare della vista da Piazza della Libertà.
    E complimenti per le foto al tramonto, solo bellissime!!

    Mi piace

    1. Grazie mille, ma è stato il tramonto ad essere decisamente straordinario. Noi ci siamo presentate all’ufficio turistico convinte che il funzionario ci prendesse per sceme, invece lui è stato super professionale nel mettere il visto e poi ci ha spiegato il perchè della doppia data e tantissime altre cose… è geniale come cosa

      Mi piace

  3. Non sono mai stata a San Marino e ho appena guardato se da casa mia è fattibile in un solo giorno: poco più di quattro ore di macchina, ma forse varrebbe la pena di fare almeno un sabato e una domenica per non fare proprio la visita mordi e fuggi. Tra l’altro ho anche visto che ci sono tanti posti carini dove dormire nei dintorni. San Marino è stata ufficialmente aggiunta alla never ending wishlist dei posti da vedere quest’anno!

    Mi piace

    1. Da casa mia sono più di 3 ore di macchina e più che la sfacchinata il peccato è perdersi la vista di notte che deve essere ancora più scenografica. Ma noi siamo dure come le pine verdi, ed è già la seconda volta che facciamo l’errore di non rimanere anche per la notte. Sono contenta di averti fatto aggiungere un punto alla wishlist, secondo me ne vale davvero la pena.

      Mi piace

  4. Noooo ma io lo voglio quel timbro sul passaporto! *_* San Marino è proprio bella forte, piccola ma fatta bene e poi un tramonto così a Santorini se lo sognano (ok forse ho esagerato) 😛
    Suggestivo il passetto delle Streghe e meravigliosa la Piazza della Libertà. Guarda mi hai aperto la mente: io pensavo a S. Marino solo come un luogo dove andare a comprare le sigarette a poco…e adesso vado a vergognarmi per almeno mezz’ora per la brutta persona che sono! 😉

    Mi piace

    1. Ahahaha tranquilla, una volta mi raccontarono che la vendita di Assenzio era vietata in Italia, me lo si poteva trovare, di contrabbando, solamente a San Marino, quasi era acquistabile solamente di contrabbando, ed ovviamente San Marino. Da una storia di mio cuggino – mio cuggino, a cui io ho ovviamente creduto. ahahhahah
      Ed il timbro? Ma avresti dovuto vedere con quale solennità lo ha messo, sembrava una cerimonia ufficiale.

      Piace a 1 persona

  5. No vabbè, mi hai convinto. Prossimo weekend a San Marino! Hai fatto delle foto meravigliose (anzi, è un peccato che tu le metta a mosaico…se posso permettermi)e sono d’accordo con te quando dici che piazza della libertà potrebbe essere considerata un esempio di perfezione architettonica… Anche Rocca Guaita, in termini di perfezione strutturale, non scherza…💟 San Marino sembra proprio bella bella..Una curiosità: è vero che è pieno di negozi che vendono armi? Avevo sentito questa cosa ma non ho mai indagato sul perché…
    Ti abbraccio Marghe, buon primo maggio!

    Mi piace

    1. San Marino non finisce mai di stupire ed ammaliare, vuoi per la sua storia o per la sua conformazione sulla cresta di uno sperone di roccia ma ha un fascino che la rende unica.
      Ti ringrazio ma le foto qui difficilmente vengono male, è tutto così scenografico, basterebbe solo riuscire scansare la fiumana malefica di gente che d’improvviso ti si blocca proprio davanti. Certo che ti puoi permettere, ma scherzi?! Di solito metto le foto a mosaico perchè ne metto tante ed ho paura che “annoino” a doverle scorrere tutte
      Si è vero, la città è piena di negozi di armi… spade, armature, fionde, fucili a pallini o di precisione, balestre ecc. Più inspiegabilmente c’è anche un altro genere di articolo che va per la maggiore: i liquori; dall’assenzio al limoncello (nelle bottigliette a fiaschetto o a forma di stivale… aborro), passando per gli amari o non so quale altra diavoleria alcolica.

      Piace a 1 persona

  6. Interessantissimo articolo su San marino, un luogo intriso di fascino e storia. Complimenti anche per le foto e per le tante informazioni utili che offri ai lettori. Ho visitato questa piccola Repubblica un pomeriggio d’Estate di molti anni fa e non vi sono più tornato. Leggendo l’articolo mi è venuta una gran voglia di tornarci al più presto 🙂

    Mi piace

  7. Abitando a Rimini ci capita abbastanza spesso di andare a San Marino e concordiamo sul fatto che sia davvero splendida! Tuttavia, non abbiamo mai fatto il visto turistico, non sapevamo neppure si potesse fare! 😂 Che dici ci arrestano la prossima volta? 😂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.